BRUCIA LA MIA PENA

ph-violetta-jenn
Ph: Violetta Jenn

Non hai neanche provato

ad amarmi.

Mi tiene alta un lampione

mentre sputa

le lacrime che non userai

come polvere di fiori e stelle.

Ma niente è vero,

neanche questo silenzio

in cui brucia

la mia pena.

Inseguo la tua ombra

e dimentico di contare i passi.

Non conoscerò mai

il tempo del tuo andare.

Se era uguale al mio

o su quale battuta

l’avrei potuto recuperare.

Ha vinto la geometria

e l’algebra è sola

e non mi renderà il conto

neanche con un ricatto.

Seguo allora i passi di un cane,

ma si ferma in una Chiesa

e lì si acquatta

e va a dormire.

Che me ne faccio del qui pro quo

quando un “per” ed un “diviso”

mi avrebbero potuta salvare?

 

Gabriella Grande©, 2016  Riproduzione riservata

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...